Anno nuovo, storia vecchia

A radiopopolare, gr delle 19.30, raccontano di un duplice omicidio avvenuto in un albergo di Roma nella notte tra venerdi’ e sabato. Due donne sgozzate da un rumeno. Ci sarebbe materia per una nuova levata di scudi contro gli immigrati, per dichiarazioni roboanti da parte dei politici, per prime pagine su tutti i giornali e servizi sui tg. Ma praticamente nessuno ne parla; come mai? Perche’ anche le due vittime sono rumene.

Non troverete la notizia su Google News in prima pagina, e nemmeno sulla pagina dedicata all’Italia. Gli unici due articoli brevi – uno proprio solo un trafiletto – che sono riuscita a trovare non vi compaiono; e pare che almeno fino ad ora non ne abbia parlato nessuna testata nazionale [*]. In compenso sulla pagina italiana di Google sono elencati 10 articoli sull’imperdibile notizia del rampollo di casa Savoia multato per eccesso di velocita’.

Come ha concluso amaramente la giornalista di radiopopolare, chiedendosi la ragione di questo silenzio: non se ne parla perche’ “Si sono ammazzati fra loro”.


[*] Mi informa Pape che ne hanno parlato su un tg rai, non sa bene quale, oggi nel mezzogiorno. Bonta’ loro.

2 thoughts on “Anno nuovo, storia vecchia”

  1. Già. Pensa un po’ che a me, sulle prime, m’ è sembrato un progresso che ne abbiano parlato, visto che quando due ragazze rumene son state sequestrate e stuprate da sette italiani, ne ha parlato un po’ solo l’Unione Sarda per due giorni. Ah beh, poi han detto che anche l’assassino è rumeno ed allora è stato chiaro. Aggressore italiano – vittima rumena: silenzio, è tutto ok.
    Aggressore rumeno – vittima rumena: notizia asciutta, senza troppo can can.
    Aggressore rumeno – vittima italiana: dispiegamento in forze di cronisti e opinionisti.

  2. Ne manca una.
    Aggressore italiano – vittima italiana: can can o notizia che passa e poi si dimentica in fretta, a seconda di quanto possa piacere ai rotocalchi scandalistici, di quanto possa distrarre da notizie piu’ importanti ma pericolose e di quanto sia telegenica e possa fornire qualche puntata succosa e voyeristica al salotto di Vespa.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...