Ipse dixit

6/11/2012 – Radio 24: “Non farò il segretario del PD. Ci sono persone più brave di me per farlo, credo di essere il meno adatto. Non è nelle mie corde”

21/11/2012- Intervista a Vanity Fair: “Io non voglio un posto al sole e non voglio la mia fettina di potere”

20/05/2013 – Porta a Porta (Rai 1): Non faccio il segretario di partito per non entrare in collisione con Letta

21/06/2013 – intervista al Foglio: “Segretario PD? Lo vorrei fare perché ci tengo al PD”

7/07/2013 – intervista all’Unità: Non farò cadere Letta

23/09/2013 -Omnibus (La7): Non mi interessa fare il premier, voglio cambiare l’Italia. Ed è il PD lo strumento per cambiare l’Italia”

3/12/2013 – Porta a Porta (Rai 1): “Io a Palazzo Chigi? Se avessi voluto il governo non mi sarei candidato alla segreteria del PD

16/01/2014 – alla Direzione del PD: “Io a Palazzo Chigi? No, non voglio prendere il posto di Letta

23/01/2014 – al TG3: “Io a Palazzo Chigi? No faccio un altro mestiere”

30/01/2014- alla Telefonata di Bel Pietro: “Io a Palazzo Chigi? Non mi interessano le poltrone

3/02/2014- a Repubblica: “Io a Palazzo Chigi? No mi occupo di altro”

7/02/2014 – via Twitter: “Io a Palazzo Chigi? No, grazie, voglio passare dalle urne

10/02/2014 – Intervista ad Agorà: smentiva di essere interessato a prendere il posto di Letta: Io a Palazzo Chigi? E chi me lo fa fare?

*********

13/02/2014 – «Letta è stato sleale, mi aveva assicurato nel colloquio che si sarebbe dimesso, poi ha fatto il contrario»

*********

Pare incredibile, ma è così: ha avuto il coraggio di dare a Letta del bugiardo. Lui. Che Berlusconi in confronto era un dilettante assoluto.

Mi tocca autocitarmi. A fine novembre 2012 scrivevo:

Questo ha la faccia di uno che farebbe di tutto pur di raggiungere il suo obiettivo. Ha la faccia di uno a cui non affiderei 10€, figuriamoci la leadership della coalizione di centrosinistra, o – gli dei non vogliano – il destino del paese. Ha il tipico sorrisetto sprezzante e autocompiaciuto di chi pensa di essere l’unico furbo – e manco tenta di nasconderlo. E quei suoi sguardi di sbieco, che dedica imparzialmente ad avversari e alleati, mi fanno pensare al lavorio mentale che deve starci dietro, e che immagino si potrebbe riassumere cosi’.

Ecco, in effetti ha fatto davvero di tutto e il suo obiettivo l’ha raggiunto, sembra. E ora gongola:

Per me è un bel momento, ho senz’altro bisogno di auguri”.

Matteino, ti auguro davvero con tutto il cuore di raccogliere di quel che semini.

A noi non rimane che accomodarci in posizione e aspettare l’ombrello. Perchè non c’è alcun dubbio, l’ombrello arriverà.

2 thoughts on “Ipse dixit”

  1. Prego, ma la raccolta viene dal link sotto i primi asterischi, io li ho solo risistemati. In effetti il link messo lì era un po’ criptico…
    Comunque, non è un bello spettacolo da guardare, anzi, a me viene la nausea. *_*

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...