Boycott Egypt

Il mandante ultimo del brutale assassinio di Giulio Regeni – Al Sisi, chi altri? – chiede a gran voce che si faccia chiarezza. Il titolo della Stampa (Renzi alza la voce con Al Sisi: “Vogliamo tutta la verità”) è trucemente ironico. Quei due vogliono certamente la verità, come dubitarne?

Lo faranno passare per un delitto imputabile alla delinquenza comune, un povero bastardo a fare da capro espiatorio nell’Egitto di Al Sisi lo si trova facilmente, non c’è dubbio.

A noi poveri bastardi che per adesso se la cavano con pochi morti ammazzati dalle “forze dell’ordine” all’anno – anzichè le centinaia e centinaia dell’Egitto di Al Sisi – non resta che un modo per farci sentire, solo uno, sempre quello: il boicottaggio.

Colgo l’occasione per dare dello stronzo e dell’infame a qualsiasi italiano – o italiana – che, nonostante quello che è appena successo a un nostro concittadino, se ne andrà a fare la vacanzina in Egitto come se niente fosse. Non avete più giustificazioni.

Anche se il nostro maggio
ha fatto a meno del vostro coraggio
se la paura di guardare
vi ha fatto chinare il mento
se il fuoco ha risparmiato
le vostre Millecento
anche se voi vi credete assolti
siete lo stesso coinvolti.

E se vi siete detti
non sta succedendo niente,
le fabbriche riapriranno,
arresteranno qualche studente
convinti che fosse un gioco
a cui avremmo giocato poco
provate pure a credervi assolti
siete lo stesso coinvolti.

(…)

E se nei vostri quartieri
tutto è rimasto come ieri,
senza le barricate
senza feriti, senza granate,
se avete preso per buone
le “verità” della televisione
anche se allora vi siete assolti
siete lo stesso coinvolti.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...