Frenetico immobilismo

(…)

Eppure, vedo attorno a me un sacco di persone eccitate dal futuro, dagli spostamenti, dal progresso, dall’idea di “cambiare” (la vita, la politica, la macchina, la moglie… mai però loro stessi).

Ma forse ho capito cosa li eccita in questo frenetico immobilismo e nello sfinente sfaccendare mal retribuito che scambiano per lavoro; così facendo non riescono mai a fissare un punto preciso della loro esistenza. A osservare le cose mettendole a fuoco.

(…)

Vedo in giro più gente dibattere e animarsi sulle crudità di pesce che sul futuro delle persone.

(…)

In quest’Italia scavata come pietra dalla ventennale trentennale goccia del berluscafonismo – e ora pure decotta dal caldo –  fa proprio piacere leggere ogni tanto una voce così. Che conclude con una citazione che pare venire da un altro mondo, quella di un tale che respinse la domanda di grazia presentata in suo favore da altri…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...