Servizio Pubblico chiude i cancelli (e apre a Gates)

Update: sembra che a partire dalla puntata del 17 gennaio siano tornati sui loro passi, niente più Silverlight. Meglio cosi’.

E’ successa una cosa veramente strana. Stavamo guardando Servizio Pubblico via streaming, sul sito del Fatto. Dopo aver funzionato discretamente, con qualche momento di panico, per circa una mezz’ora, di punto in bianco lo streaming si blocca. Al suo posto compare la finestrina di Silverlight:

Silverlight

Nota bene: fino a mezzo minuto prima Silverlight non era necessario; io non l’ho, sul mio computer, eppure lo streaming funzionava.

Ora, logica vorrebbe che un simile cambio si effettuasse prima, per permettere agli spettatori di adeguare il proprio sistema e installare l’accrocchio di Micromorbido in tempo per l’inizio della puntata (e comunque per gli utenti Linux la faccenda si complica). Invece questi cambiano le carte in tavola dopo una mezz’oretta dall’inizio, mentre sta parlando Berlusconi, nel momento in cui la audience via web è probabilmente massima. Perchè? E’ folle, no? Quale logica perversa puo’ aver portato a decidere di fare una cosa simile?

E invece una ragione ci può essere e non mi piace per niente. Con questa mossa hanno probabilmente mandato in panico molte migliaia di web-spettatori, almeno tutti quelli che non hanno gia’ Silverlight installato sul pc; e scommetto che la maggior parte di loro ha ceduto alla facile lusinga di quel “Download rapido / Installazione in 30 secondi” e ha installato la schifezza. Chissà quante installazioni nuove in pochissimi minuti… Posto che sicuramente gli spettatori via web ci hanno perso, chi ci ha guadagnato, invece?

Già nel 2011 erano stati pesantemente criticati per aver scelto di appoggiarsi a Silverlight, e avevano fatto marcia indietro. Ma allora non avevano una tv alle spalle, e l’opinione del pubblico della rete pesava moltissimo. Ora i rapporti di forza sono sicuramente cambiati e per quanto la sigla iniziale riporti ancora “..e altri 100.000” ho l’impressione che quei centomila, e tutti gli altri, ora contino un po’ di meno.

(no, io non l’ho istallato)

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...