A Xªmas Carol

unclescroogeNon lo sentite anche voi questo rumore? Tipo stridor di denti unito a unghie sul vetro, ecco. Non avevo molta voglia di parlarne, ma qui ne fanno una dietro l’altra, sara’ lo spirito del natale, boh.

Insomma, prima c’era la faccenda del no alla depenalizzazione dell’omosessualita’ nel mondo. Che gia’ quella e’ notevole di suo.

Poi la polemica con la Spagna – paese ancora molto cattolico, ma fermamente deciso a governarsi senza rott… ingerenze curiali – per cui se ne sono venuti fuori con questo capolavoro: «In tutta Europa si sta introducendo la categoria della cosiddetta biopolitica. Lo Stato cioè entra sempre più nella vita personale di ognuno». Loro lo fanno da 2000 anni, ma vabbe’. Si vede che non vogliono concorrenza, li capisco.

Ora pare che la Francia non abbia preso bene il mettersi in mezzo del Vaticano rispetto alla proposta di depenalizzare l’omosessualita’ – che era francese – e che ti combinano quei burloni d’Oltralpe? cancellano la tradizionale messa di natale  in San Pietro dal palinsesto della tv. Ma non e’ tutto: la messa verra’ sostituita mica da un programmone o una megaproduzione, no, da “una sorta di Blob natalizio e dalla replica di un concerto del 2005. Che insomma, e’ un discreto sberleffo, eh.

In stato confusionale per la rabbia dovuta all’oltraggio subito, aggiungono materiale alla materia del contendere: una moratoria internazionale per la depenalizzazione dell’omosessualita’ – che loro confondono artatamente (e in piena malafede) con l’introduzione di diritti civili per le coppie omosessuali – andrebbe a ledere “l’esercizio di altri diritti umani”, quali la liberta’ di pensiero, di coscienza e di religione. Per uscire dal linguaggio barocco della si-fa-per-dire-Santa Sede, “e’ nostro diritto continuare a discriminare i gay e vogliamo che questo diritto sia garantito a chiunque la pensi come noi”. Pure se li ammazzano, chissenefrega.

Dato il clima prefestivo, questi vecchi celibi inaciditi mi fanno venire in mente lo Scrooge del Canto di Natale di Dickens; solo che – temo – per loro non c’e’ spirito dei natali passati, presenti o futuri che tenga: potrebbe pure apparirgli il Superiore in persona, non si smuoverebbero di un millimetro.

20 dicembre (per la serie: “ma come ho fatto a dimenticarmi di questa”):

Ma sul serio, come ho fatto a dimenticarmi di questa perla, di questa cosa che grida vendetta, di questa mostruosita’ incredibile, di questa non-mi-vengono-le-parole-che-poi-sarebbero-parolacce? Un vescovo dell’Opus Dei, di recente, durante un incontro a Catania, ha affermato quanto segue:

«Un sondaggio indica che il novanta per cento degli handicappati sono figli di genitori che non hanno mantenuto la purezza del proprio corpo prima del matrimonio»

Insomma, i bambini disabili sono frutto dei peccati dei genitori.

Non troverete questa notizia su Google News neanche cercando il nome del vescovo, Echevarria. Chissa’ come mai, eh? Magari perche’ la cosa e’ talmente scandalosa che ha suscitato un uragano di proteste e quindi va tacitata? Fatto sta che nessun media importante ne ha parlato. Libera informazione in libero stato, proprio.

5 thoughts on “A Xªmas Carol”

  1. Mah, non credo si tratti di insabbiamento, piuttosto è stata fatta una scelta sull’importanza delle notizie. Dopo tutto, anche al TG1 hanno dato priorità a notizie ben più importanti, per esempio questa settimana ci hanno tenuti informati quasi minuto per minuto sull’arrivo di Beckham al Milan, oppure, e questa è la vera notizia, finalmente sapremo cosa prepareranno quest’anno gli italiani per il cenone di natale, pensa, regione per regione!

  2. Fantastiche le statistiche ed i sondaggi! Si può “dimostrare” qualsiasi cosa a “ben” usarle. Ad esempio lo sapevi che ben l’87,8% dei genitori di persone portatrici di handicap si dichiara cattolica? Che ci sia un legame? :-)

  3. Fea, la cosa curiosa (e triste e deprimente etc etc) e’ che normalmente i media sono pronti a cogliere e a rilanciare qualsiasi sospiro che venga da la’, che si tratti di Ratzy o di un qualsiasi prete che fa una dichiarazione appena appena appetibile. Stavolta un vescovo, per di piu’ dell’Opus Dei, viene del tutto ignorato nel momento in cui se ne esce con una roba che avrebbe potuto dire qualche secolo fa (e che in effetti dicevano, e’ una vecchia storia), priva di alcun fondamento scientifico, cattiva, crudele nei confronti dei genitori dei bambini portatori di handicap e totalmente esente da qualunque spirito cristiano.
    Pero’ non fa notizia.

    Ciao Zingaro, ben ritrovato. :)
    Eheh, sul serio? :D

  4. Oggi come oggi, è probabile che il 90% dei genitori di chicchessia, in Italia, non ha mantenuto la “purezza del corpo prima del matrimonio”.
    Che poi, l’espressione usata, se ho capito davvero cosa intende, è oltraggiosa.
    Se nel cristianesimo esistesse un problema di purità rituale, sarebbe carino che ce lo dicessero, comunque.

  5. Oggi come oggi, è probabile che il 90% dei genitori di chicchessia, in Italia, non ha mantenuto la “purezza del corpo prima del matrimonio”.

    Esatto. E quindi anche il 90% dei genitori di ladri, il 90% dei genitori di bimbiminkia, il 90% dei genitori di votanti per il nanopremier. XD

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...