Pentitevi!

«So che non t’importa di quello che penso, ma te lo dico lo stesso. Tu sei l’uomo piu’ triste e confuso che abbia visto da molto tempo. Allora, hai scelto un particolare codice morale secondo cui vivere; e’ tuo diritto e ti auguro buona fortuna. Ma non hai una vera fede in quello che fai; sei cosi’ insicuro della tua scelta che hai bisogno di un Dio il quale rovesci fuoco e zolfo su chiunque abbia scelto diversamente, solo per dimostrare a te stesso che hai ragione.»

(Greg Egan, Il Virologo Morale, 1990 – In Axiomatic, Urania n°1470)

14 thoughts on “Pentitevi!”

  1. Urania… la vera fonte del sapere universale!! Ne conservo uno scatolone come fossero reliquie. P.K.Dick ha passato una vita intera facendo filosofia dalle pagine di pessima carta ed infima qualità di stampa. ;)

  2. E non solo lui…
    A me di recente continuano a colpire certe affinita’ da brivido tra il reale e i mondi fantastici descritti dagli autori di sf. Ieri sera, per esempio, sono capitata in una chat misticheggiante, in cui si affermava seriamente che niente ci puo’ capitare se noi stessi non lo vogliamo, nemmeno un incidente o la volonta’ di un altro essere umano possono qualcosa:

    A: “nessuno puo’ danneggiare chi non ha scelto di essere danneggiato…”
    B: “se ora vengo li’ e ti sparo?”
    A: “ma non lo fai… perche’ io non l’ho scelto…”
    B: “no, non lo faccio perche’ IO scelgo di non farlo”
    A: “sbaglieresti mira… si incepperebbe la pistola… ti spareresti su un piede… ma se io non lo scelgo, e credo nella bonta’ , tu non puoi farlo A ME.”

    E diceva sul serio, eh.
    Ecco, questa impostazione delirante l’avevo trovata poco tempo fa in un classico della sf che ancora non avevo letto, “Gli amanti di Siddo” (in originale piu’ semplicemente The lovers) di Philip J. Farmer: la Terra e’ dominata da uno stato-chiesa in cui anche le forze dell’ordine fanno parte del clero e una sorta di psicopolizia onnipresente controlla dalla nascita alla morte le azioni dei cittadini, anche quelle piu’ private; la giustificazione teorica a qualsiasi abuso da parte del clero che governa sta proprio nell’affermazione-dogma che niente ti puo’ succedere se non sei tu che lo vuoi e lo accetti, ne’ un incidente ne’ una severa punizione da parte delle autorita’. Quanto a senso di claustrofobia e di prigionia, siamo sui livelli di 1984 e forse qualcosa di peggio, ruotando il tutto attorno a una struttura di tipo religioso.
    Ritrovarmi questo delirio riproposto come fosse qualcosa di normale e logico mi ha fatto un tantino rabbrividire, tanto piu’ che queste persone si vantano di aver intrapreso vie di ricerca “spirituale” alternative.
    E a proposito di aberrazioni pseudo-spiritualiste da brivido, un giorno o l’altro credo che scrivero’ qualcosa sui bambini Indaco…

  3. Quando la realtà supera la fantascienza…
    da qualche parte avevo trovato un’interessante articolo su una setta pseudo-animista-animalista tedesca (quelli dei poster con il capretto sgozzato ecc…) niente male… devo cercare di ritrovarlo… in ogni caso: mica siamo messi tanto bene!

  4. Frullo insieme il post sul (lato fideistico/fatalistico del) gioco d’azzardo e queste tue strane conversazioni chattatorie, aggiungo un po’ di osservazioni sparse mie e ne ricavo una perfetta sindrome millenaristica: contro la crisi montante, irrazionalità dominante (pure la rima, eh).

    Contro la crisi, munirsi di concretissima zappa! Migliora notevolmente anche l’umore ;)

  5. Ah, il Philip J. Farmer (il J. sta per José).

    Ai miei antichi tempi di SFmania me lo son letto tutto (compresi I fabbricanti di universi…) e mi era capitato perfino (non ricordo dove) una sua raccolta di racconti erotici assolutamente stravaganti e altrettanto extraordinari…
    Gli amanti di siddo fanno parte di un breve ciclo non ricordo se di due o tre libri (uno dei quali affrontava, alla sua maniera, il sesso fra terrestre e aliena).

    Quanto alla zappa, ci si sta per attrezzare alla bisogna (prima bisogna abbandonare la puzzolente Mailand, of course)

  6. Equi, gli operatori di borsa di NY pare siano tornati a frequentare le chiese, dopo i primi crolli pesanti… Sulla zappa hai ragione da vendere, ma chissa’ perche’ non ce li vedo a coltivare orticelli in Central Park :P
    (ah, non c’entra nulla ma devo chiederti un’altra consulenza botanica, verro’ presto a romperti le scatole :D)

    Si, silviu’, c’e’ anche la faccenda del sesso con l’aliena, ma almeno dal mio punto di vista non e’ quello il centro del romanzo. E’ piuttosto tutto il resto: la terribile societa’ governata dalla Schiesa (stato-chiesa), che arriva a normare e controllare anche le questioni piu’ intime e private – con la moglie che va a denunciare al controllore-prete locale i comportamenti “devianti” del marito – , la monogamia obbligatoria, il dovere di figliare e il divieto (sostanziale, se non esplicito) di provare piacere nel sesso, la proibizione di contestare le decisioni del clero e di interpretare liberamente le “scritture”, fino al progetto – da parte delle piu’ alte sfere del governo – di impossessarsi di un intero pianeta spazzando via la locale popolazione (intelligente, molto piu’ dei terrestri…) in un immenso genocidio, allo scopo di farne una colonia terrestre, e giustificando il tutto attraverso le “scritture”, le profezie del fondatore, interpretate nel modo piu’ comodo.
    Ricorda niente? :D

  7. Eppure son quasi (dico quasi) certa di aver letto (chissà dove) di cosiddetti “Victory Garden” anche a Central Park.
    Aspetto a pie’ fermo per la consulenza (aiut!)

    [Aspetto anche a pie’ fermo l’apertura di un blog di Silviù, che incrocio da commentatore sulla metà dei blog che commento anch’io] :)

  8. Gia’, silviu’, quand’e’ che ti decidi? :D

    Gli orti in Central Park non me li aspettavo, ma meglio cosi’, con tutto quello spazio… E chissa’ che davvero non si possa vedere qualche manager armato di zappa.

    Quella roba te la chiedo di la’, grazie della disponibilita’. ^_^

  9. No, ecco… ci ho provato, a chiedertelo di la’ (e pure a rimbrottare Franco Del Moro, gia’ che c’ero :P), ma sembra che i miei commenti non gli piacciano °_°
    Spero che compaia piu’ tardi, nel caso temo che comparira’ due volte…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...