Il potere e la gloria

Mi sono finalmente decisa a cominciare la lettura di un libro che mi attendeva da un po.’ Si tratta di Habemus Papam [*] di David A. Yallop [**], lo stesso che scrisse In nome di Dio, lo splendido e ben documentato lavoro sul brevissimo pontificato e sull’oscura morte di Albino Luciani, Papa Giovanni Paolo I. Habemus Papam riparte dalla morte di Papa Luciani ed esplora in lungo e in largo il pontificato di Wojtyla. Credo sara’ una lettura interessante e credo anche che ci ricavero’ qualche post.

La voglia di leggerlo suppongo me l’abbia fatta venire la cronaca recente sul viaggio del papa a Cagliari, il milionequattrocentomilaeuri di tasca dei sardi devoluti al Vaticano a fondo perduto per organizzare l’evento, il famoso calice d’oro donato al pontefice. Questo bell’ articolo linkato da Mitilene riassume la faccenda e fa un elenchino di quello che gli amministratori sardi avrebbero potuto fare per i loro conterranei con quei soldi.

E’ che spesso mi trovo a pensare che, se non fosse morto (poche balle, se non fosse stato ucciso) dopo solo 33 giorni di pontificato, Luciani avrebbe potuto dare alla chiesa quella svolta di cui aveva bisogno da tempo. E che l’avrebbe fatto davvero e’ certo, ne aveva gia’ posto le premesse e andava spedito. Troppo spedito. Se avessimo avuto una ventina d’anni di pontificato di Giovanni Paolo I – niente di piu’ facile, era relativamente giovane e in ottima salute – adesso in questo blog con tutta probabilita’ non comparirebbe il bannerino a destra e io parlerei molto meno di questioni riguardanti papi, vaticano, laicita’ e interferenze con la politica italiana.

E a proposito di questo, un piccolo stralcio del primo capitolo:

«Non abbiamo beni materiali da scambiare, non interessi economici da discutere. Le nostre possibilita’ di intervento sono specifiche e limitate a una particolare natura. Esse non interferiscono con gli affari puramente temporali, tecnici e politici, che sono di competenza dei vostri governi.» Luciani aveva sottolineato queste parole, pronunciate davanti al corpo diplomatico della Santa Sede mentre declinava l’incoronazione. Cosi’, con un gesto plateale, egli aveva dimostrato che la brama infinita della Chiesa per il potere temporale era finita.

Come sia finita davvero, e’ storia.


[*] Il titolo originale, The Power and the Glory, e’ meno diplomatico…

[**] Costa un po’, ma al Libraccio si trova a meta’ prezzo, mentre In nome di Dio ha lo sconto del 15%.

7 thoughts on “Il potere e la gloria”

  1. Se vuoi completare la lettura di David Yallop, ti consiglio anche questo libro: su papa Luciani . Yallop non è il classico giornalista complottardo. Ha fonti ben documentate anche se ha un “culturale” , molto inglese, antipapismo, nel senso clientelare del termine. Buona lettura.

  2. Sul perché e sul come Giovanni Paolo I sia stato ammazzato non credo che – al giorno d’oggi – si possa più dubitare. La domanda a cui non sono ancora riuscito a rispondere è questa: perché l’hanno eletto Papa? Forse per averlo più vicino (a Roma) e poter agire meglio? Mistero della fede…

  3. Ritengo che avessero scambiato la sua mitezza per debolezza di carattere e che qualcuno pensasse di poterlo manipolare a piacimento. Altrimenti in effetti la sua elezione non si spiega.

  4. Vi offendete se vi dico che non ci ho MAI creduto, all’assassinio?

    Sarà pure una concentrazione di sfighe particolari, ma in definitiva le morti naturali improvvise esistono, eh…

    Lisa

  5. Si, Lisa, le morti naturali esistono, ma esistono anche i complotti, per quanto i complottisti esagerino e li vedano anche dove non ci sono. Attorno alla morte di Luciani ci sono decisamente troppe cose che non vanno, a cominciare dalle diverse versioni che emersero delle circostanze in cui fu ritrovato il cadavere, prive di senso nel caso di una morte davvero naturale, e senza parlare di tutto il resto, che non e’ poco. Anch’io avevo diversi dubbi, prima di approfondire la questione. Ora ne ho meno.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...