Lesa maestà reloaded

Questa e’ veramente incredibile. Cioe’, proprio assurda, una roba che non sta ne’ in cielo ne’ in terra (e soprattutto non sta in Cielo).

Chi conosce questo blog sa che vi campeggiava un bannerino ridicolo, il “Papabanner”, in cui si vedeva una foto di Ratzy e la scritta “Il Papa condanna questo blog”. Ebbene, date un’occhiata: non c’e’ piu’ [ok, ok, adesso ce n’e’ uno, leggi sotto!]. E perche’ non c’e’ piu’? Perche’ l’hosting che ospitava il banner del Burbero l’ha bloccato, a seguito di una presunta denuncia, che poi non e’ una vera e propria denuncia, solo “pressioni”. Qui la storia, assurda ma vera.

Mi chiedo: ma non hanno di meglio da fare che andare a caccia di banner umoristici in giro per la rete? Davvero non si rendono conto della figura che fanno?

Grazie a Puk per aver segnalato la cosa, che io manco me ne ero accorta, anche se la notizia e’ ormai vecchiotta. Qui ulteriori aggiornamenti dal Burbero, molto interessanti, per esempio questo:

“Il poliziotto mi ha detto che non succederà nulla se le cose rimangono come adesso, ma che io sono libero di rimettere il banner, sapendo però che c’è qualcuno che potrebbe denunciarmi per questo. Questa non è proprio censura in effetti, ma un modo tutto italiano di ottenere lo stesso risultato: non è che ti impediamo di fare una cosa, tu la puoi fare, ma sappi che se lo fai dovrai vedertela con gente molto più potente di te che, magari anche a torto, può vincere in tribunale perché si può permettere dei buoni avvocati”.

Aciornamento!

No, non e’ un refuso.
E’ che il sempre piu’ grande Puk ha creato un bannerino la’ per la’ per sostituire quello scomparso. Ovviamente vado subito a rubarglielo e rimetterlo al posto che gli compete. :D
E mo’ si aspetta, che, come dice sempre Puk, «presto ne vedremo delle belle: pare che il Burbero voglia lanciare un contest pubblico per eleggere il Papabanner 2.0…»
Banzaiiiiiiiiiiiiiiii!!!!!!

6 thoughts on “Lesa maestà reloaded”

  1. Mo’ basta…..stanno sparendo troppe cose scomode, da internet, in questi giorni.
    Leggo su puntoinformatico:
    “Nei giorni successivi, avrebbe accertato che non ci sono denunce ma che alla polizia certi “esponenti della Curia” avrebbero manifestato la propria intenzione di denunciare il blogger qualora quel banner non venisse rimosso. Ed è su queste basi che il provider di hosting avrebbe deciso di procedere alla rimozione.”
    Figo.
    Libertari o clericali, dinnanzi ad una denuncia paventata o a semplici pressioni di non meglio precisati “piani alti”, si cagano tutti in mano. Non so se leggerlo in chiave disperante o amaramente consolatoria.

  2. Ti ho risposto, roseau. :)

    Grande, Zingaro! Io avevo salvato l’altro, questo non l’avevo. Pero’ aspetto a rimetterlo, il fatto che manchi dal blog la vedo come una denuncia del fattaccio.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...