Me ne frego

«Benche’ rinneghino una cosi’ alta paternita’, e’ quello che deve avere in testa il governo italiano, visti i risultati». Suppongo sia piu’ o meno questo cio’ che stanno pensando in Europa, in questi giorni.

Ieri un cittadino tunisino, Essid Sami Ben Khemais, detto Saber, che doveva essere processato in Italia per terrorismo, e’ stato rispedito a Tunisi, dove con tutta probabilita’ lo attendono torture e forse anche la pena di morte. La Corte Europea si era espressa molto chiaramente sul caso, vietando nel 2006 al governo italiano di espellere Saber, e reiterando il divieto di recente. Il ministro Maroni se n’e’ fregato e ha firmato il decreto di espulsione (illegalmente, come sostiene l’avvocato di Saber, perche’ il decreto e’ stato firmato il 31 maggio, quando ancora non erano scaduti i termini di custodia cautelare). Alla Corte Europea sono indignati (fonte: radiopopolare, vari gr di ieri) per questa totale mancanza di rispetto verso le istituzioni comunitarie e per l’arroganza con cui in Italia si calpestano i piu’ elementari diritti umani.

E a proposito di diritti umani.
Oggi, all’assemblea plenaria del Parlamento Europeo a Strasburgo, gli europarlamentari italiani hanno dato spettacolo (articolo trovato da Puk). La riunione seguiva due giorni di dibattito sulla questione della tutela dei diritti delle minoranze, in particolare quella rom. Quello che e’ successo e sta succedendo in Italia – i roghi, i linciaggi, la psicosi collettiva, le leggi anti-rom – preoccupa parecchio in Europa, anche per il timore che il “contagio” si diffonda ad altri paesi. Le proteste contro l’Italia si fanno sentire da un po’, ma senza alcun risultato apparente. I roghi continuano, le sparate leghiste continuano, il governo “tira diritto” sulla volonta’ di fare dell’immigrazione clandestina un reato, nonostante – anche qui – i moniti che arrivano dall’Europa, che hanno indotto il Capo a fare una momentanea marcia indietro, subito smentita, nel suo stile migliore.

Qualche meraviglia, se ci danno dei fascisti?

4 thoughts on “Me ne frego”

  1. Buona, si.
    Ma “l’arringa difensiva dell’avvocato che ha giustificato il gesto del suo assistito dicendo che la nazionalità della vittima renderebbe meno grave il gesto” e “«In quanto brasiliana sarebbe foriera di stimoli per tutti gli uomini», avrebbe detto l’avvocato dell’uomo in aula” sarebbero da pubblica gogna. Per l’avvocato, naturalmente.

  2. E’ ben per quello che al giudice son girati i cosiddetti, e il tizio si è beccato due anni e otto testoni di multa! Voglio dire, ci sono ancora persone decenti, in giro.

  3. Si si, avevo letto. Ce ne fossero, di giudici cosi’…
    Dicevo che, oltre allo scorno di aver ottenuto per il proprio assistito una condanna piu’ severa, l’avvocato in questione andrebbe pure esposto al lancio di pomodori e uova marce.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...