Nulla, niente, nada, rien, nothing.

Leggo qua e la’ di quello che succede in giro, di Berlusconi che dice “Prodi si dimetta”, o del tizio che ha ammazzato di botte la moglie incinta all’ottavo mese, o dell’ennesimo attacco israeliano a Gaza, o dell’intervento europeo per bloccare l’espulsione degli estremisti islamici assolti dai giudici di Milano, e non c’e’ niente che riesca a fermare la mia attenzione. Come se avessi la sensazione che c’e’ qualcosa altrove, qualcosa di ben piu’ importante che mi sta sfuggendo. Quindi niente link, che tanto si trova tutto in rete, se proprio. Quindi boh, per ora va cosi’. Si accettano suggerimenti.

bolla.png

2 thoughts on “…”

  1. Una mia insegnante credeva che le fasi di “stallo” della mente siano quelle in cui decantano in silenzio gli input accumulati, che producono poi materia/contenuti in seguito. Fatte ‘n riposino! :)
    Suggerimenti… se ne avessi a quest’ora saprei che cazzo scrivere, anf?!?

  2. Possibile (che siano fasi in cui si decanta etc).
    Ci sarebbe qualcosa da dire sul fatto che, in situazioni “normali”, queste fasi vengono vissute senza particolari problemi: si sta un po’ piu’ zitti, ci si rintana in un angolino, si seguono meno le notizie, e bon. Avere un blog cambia la percezione, da questo punto di vista: ci si accorge di essersi imbozzolati e ci si chiede perche’, e quando finisce. Mah.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...