“Non e’ successo nulla”

Proprio quando pensi che di peggio non possa dirne, ecco che ti stupisce:

L’annuncio di Gesù e del suo Vangelo – dice il Papa nel lungo discorso rivolto ai vescovi e cardinali nella sessione di apertura della V Conferenza generale dell’episcopato latino-americano – non comportò, in nessun momento, un’alienazione delle culture precolombiane, nè fu un’imposizione di una cultura straniera“.

“La saggezza dei popoli originari – aggiunge il Papa – li portò fortunatamente a formare una sintesi tra le loro culture e la fede cristiana che i missionari offrivano loro.”

Gennaro, giustamente, si indigna:

Quella pronunciata da Joseph Ratzinger è una tesi negazionista del più grande genocidio della storia, così falsa e fuorviante da fare impallidire.

Basta citare la fortezza di San Juan de Ulúa, a Veracruz, la porta di accesso al Messico, messo a ferro e fuoco da Hernán Cortés. A San Juan de Ulúa c’è un arco dal quale si vede a destra la cattedrale e a sinistra il patibolo. Decine di migliaia di nativi furono obbligati a scegliere. E molti preferirono la morte alla croce.

Ed e’ in effetti cosi’ platealmente falsa, cosi’ smaccatamente revisionista, che io mi chiedo quale sia la vera ragione di quelle parole. Non puo’ certo pensare che gli storici gli diano retta, non e’ cosi’ ingenuo. E’ proprio questo il punto: Ratzinger non e’ affatto ingenuo, al contrario, sembra agire guidato da scopi precisi, una volonta’ ferrea, lucidita’ e caparbieta’ nell’arrivare dove vuole. E allora, dove vuole arrivare? A chi si sta rivolgendo?

Ancora una volta, credo che il suo obiettivo sia quella frangia cattolica integralista – o potenzialmente integralista, confusa, bisognosa dell'”uomo forte”, di una guida che abbia l’autorita’ di cancellare i dubbi che da soli non se ne vanno – che da tempo sta coltivando, nutrendo, rendendo piu’ forte. Per questa gente le parole del papa sono parole di Dio, quindi se lo dice il papa e’ vero. E cosi’ si lava la coscienza dei fedeli senza passare per la riflessione e il rimettersi in discussione. Wojtyla aveva cominciato a farlo attraverso un esame di coscienza della chiesa, chiedendo scusa, a nome della chiesa e dei fedeli, per alcuni dei crimini commessi nel passato. Ma questo genere di cose non e’ nelle corde di Ratzinger; e’ una debolezza che non puo’ e non vuole permettersi, e’ una strada che non rafforza ma indebolisce, ai suoi occhi. Quello a cui mira e’ creare una comunita’ di fedeli cieca, pronta a seguirlo, pronta a “scendere in piazza” se occorre; e un esame di coscienza e’ proprio cio’ che lui non vuole che il “suo” popolo faccia, perche’ potrebbe scoprire che c’e’ qualcosa che non va.

Cosi’ si crea la nuova armata di Cristo, pronta per una nuova Crociata.

 

Aggiornamento:

Apprendiamo dai commenti che il Santo Padre in persona ha deciso di rispondere a questo umile blog. Accogliamo le sue sagge parole con sollievo e gratitudine.

12 thoughts on ““Non e’ successo nulla””

  1. lasciamo stare gp2, che ha subdolamente veicolato in modo carismatico e mediatico le medesime porcherie del suo attuale delfino, che raccoglie soltanto la semina di un terreno già coltivato.

  2. Vero, certo. Ma i modi contano e hanno un impatto; e il suo modo era diverso. Chiamalo salvare le apparenze, se vuoi. Il pastore tedesco non ci prova neppure piu’, a salvare le apparenze, e questo a mio avviso e’ un brutto segno.

  3. Oddioddioddioddio… :°D
    Ho riso cosi’ tanto che ho DAVVERO spaventato i gatti… XD

    Se non fossi contraria al matrimonio, ti sposerei. :D

  4. :D
    Spero proprio che la serie di B si interrompa prima; quanti altri millenni di chiesa dovremmo sorbirci, per arrivare al 52? °_°

    Grazie della visita :)

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...