Lezioni di laicismo

“Sono arrivati con ogni mezzo, persino con le barche, un milione, forse un milione e mezzo di persone si sono radunate a Smirne, la citta’ turca sul Mar Egeo, per difendere la laicita’ in Turchia.

Una manifestazione politica che segue di qualche settimana quelle organizzate in altre citta’, contro il tentativo, per ora fallito, da parte del partito filoislamico al potere di eleggere un proprio candidato alla presidenza della Repubblica.”

(…)

“Effettivamente queste manifestazioni rappresentano la reazione di una grande parte dell’opinione pubblica turca, che e’ delusa delle derive antilaiche e islamizzanti del governo attuale.”

(trascrizione parziale da un servizio del gr di radiopopolare delle 19.30)

Che poi, anche loro hanno i loro bei problemi: da una parte i filoislamici, dall’altra i nazionalisti appoggiati dall’esercito.

Ma insomma, come dire… per noi, con il nostro partecipatissimo family day e la nostra misera contromanifestazione “laica”, proprio robe da turchi.

2 thoughts on “Lezioni di laicismo”

  1. Però forse sarebbe giusto spiegare un po’ meglio il contesto, cioè il grande scontro tra:

    1) il sistema militare turco – con le sue aziende esentate da tasse, le sue banche, il suo controllo capillare sulla società – che si giustifica con la difesa dell’unità nazionale contro i curdi

    2) la rampante borghesia anatolica, che non accetta il sistema militare, non è interessata al conflitto con i curdi, vuole le privatizzazioni e sogna di entrare in Europa, che si raccoglie attorno a Erdogan e l’AKP, e che sta smantellando pezzo per pezzo il sistema creato da Ataturk per adeguarsi alle richieste/imposizioni dell’Unione Europea.

    Non a caso, l’UE è intervenuta subito contro i militari.

    Perché se non si precisa questo, tutta la faccenda diventa perfettamente incomprensibile, e sembra che si possa paragonare in qualche modo con quello che succede in Italia, dove non esistono affatto due poteri in conflitto.

  2. Si, la situazione politica e’ certamente diversa, ti ringrazio della precisazione.
    Io ho tagliato corto, da questo punto di vista, perche’ quello che mi ha meravigliato soprattutto e’ stata la partecipazione popolare, paragonata allo scarso entusiasmo nel difendere i valori di laicita’ dello stato che si vede da noi.
    In effetti qui non esistono due poteri in conflitto, sono piu’ o meno tutti d’accordo…

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...