Nel ‘400, a Genova…

Nella seconda metà del ’400 l’importante notaio genovese Andrea De Cairo, anche cancelliere dell’arcivescovato, stilava questo atto nel quale due uomini non legati da vincolo di parentela vivono insieme sotto le stesso tetto impegnandosi a vita nella cura e sostegno reciproco, nominandosi reciprocamente l’uno erede dell’altro. (…) Di documenti ne sono già emersi alcuni, stilati da diversi notai, il che lascia supporre che la pratica non fosse affatto inusuale nella repubblica marinara genovese del tempo. Insomma pare che questa specie di Dico esistesse, e non suscitasse particolare scandalo, già molti secoli addietro.

La notizia l’ho trovata qui.

**************

Per tornare ai dubbi sulle vere ragioni della caduta del governo, c’e’ chi sottolinea lo strano comportamento di Andreotti, che fino a un minuto prima del voto aveva garantito il suo appoggio .

Che Andreotti e Pininfarina siano vicini al Vaticano, e in particolare alla ‘fazione’ conservatrice della CEI, è cosa nota. Non so quindi se c’è stato un complotto: certo l’approvazione in Cdm dei DiCo è stata uno schiaffo per la parte della CEI che ha puntato tutto contro.

Pininfarina e’ quel senatore che dall’insediamento del governo non si era piu’ fatto vedere e che e’ ricomparso, mandato a prendere a casa da qualcuno che evidentemente teneva al suo voto, giusto per votare contro.

Insomma, oltre a me c’e’ in giro qualche altro bieko komplottista che pensa che ci sia qualcosa di poco chiaro e che dietro questa crisi di governo sente puzza di incenso.

2 thoughts on “Nel ‘400, a Genova…”

  1. Questa di Pininfarina è interessante.
    Cioè, che Fassino lo fosse andato a prendere a casa, c’era già scritto su tutti gli articoli (di colore) di cronaca della giornata, ma che fosse tutto organizzato perché votasse contro è un’idea da seguire.
    Nel frattempo ieri è uscita una lettera aperta di Turigliatto sul manifesto. E’ difficile non essere d’accordo con lui.

  2. L’avevo letta sul sito di Dacia Valent, senza peraltro riuscire a ritrovarla in rete.
    Lo penso anch’io, che dovrebbe essere difficile non esser d’accordo con quello che dice. Ma tant’e’, siamo nel mondo alla rovescia, i cui i soli che hanno agito secondo coscienza e che, soprattutto, non hanno tradito il mandato degli elettori, vengono fatti passare per traditori e cacciati con ignominia. Questo stravolgimento della logica e’ cio’ che mi inquieta di piu’, assieme alla constatazione di come la maggior parte della gente si sia bevuta la versione dei due traditori e si sia data al linciaggio morale, senza chiedersi minimamente se magari le vere responsabilita’ non potessero stare altrove.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...