Florida: fine del voto elettronico

Questa notizia del 2 febbraio mi era completamente sfuggita:

La Florida abolisce voto elettronico e decide di ritornare alle vecchie schede cartacee, abbandonate dopo il ‘dramma’ dei voti contestati durante le presidenziali del 2000, quando solo l’intervento della Corte Suprema diede, dopo 40 giorni di stallo, lo stato, e la presidenza, a George Bush. E’ stato il nuovo governatore Charlie Crist ad annunciare l’intenzione di rottamare le macchine per il voto “touch-screen”, come quelle per il bancomat, fortemente contestate alle ultime elezioni perche’ piu’ esposte a brogli, dal momento che non lasciano nessuna prova cartacea del voto affettuato.

Cercando di scoprire qualcosa su questo Charlie Crist, che ha smantellato il meccanismo attraverso cui Bush rubo’ l’elezione del 2000, trovo che e’ un repubblicano (ma gia’ all’epoca della sua elezione aveva indispettito Bush & co.) e che si e’ dichiarato favorevole al finanziamento statale delle ricerche sulle cellule staminali e embrionali. Che per un repubblicano non e’ affatto poco.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...