Spacciatori di buona informazione

Nella mia lotta con il ‘templeit’, per ora vince lui.

Dice (wordpress) che questo template dovrebbe avere la barra laterale modificabile. Io ci ho provato, a modificarla, facendo le cose ammodino, ma senza risultato. La barra persiste nella sua forma originaria. E mica posso mettere link non-blog nel blogroll. Percio’ ho aggiunto una pagina “LinX”, che riempiro’ pian piano con alcuni dei siti che trovo piu’ interessanti. Ci si adatta.

Il primo link e’ quello di radiopopolare, una delle poche cose buone che ho portato con me da Milano e che per miracolo riuscivo ad ascoltare anche qui; questo fino a qualche settimana fa, quando un’invadente radio di musica house ha coperto completamente il debole segnale di radiopop. Cio’ significa che adesso posso ascoltarla solo in streaming, ma vabbe’, di grazia che c’e’ questa possibilita’.
Oggi, domenica, ho ascoltato l’ennesima puntata de “La Caccia” (sottotitolo; “caccia all’ideologico quotidiano”), una deliziosa trasmissione di mezz’ora che va in onda dalle 12.30 alle 13.00 e in replica il mercoledi’ notte, mi pare dopo l’edizione delle 00.30 del gr; i testi, con un po’ di calma, vengono poi messi in rete. La presentazione vale la pena di essere riportata, almeno in parte:

Il principio su cui si regge la trasmissione curata da Felice Accame e Carlo Oliva, è quello per cui l’ideologia (l’insieme dei valori sottesi alle scelte nostre e dei nostri simili) non va cercata necessariamente nei grandi sistemi di pensiero o nei testi deputati alla sua definizione. Di valori, e quindi di ideologia, facciamo uso tutti nella pratica di ogni giorno ed è nel tentativo di imporre ai propri simili certi valori e non altri che si attua concretamente la costruzione della gerarchia sociale. L’operazione, in sé inevitabile e legittima, viene spesso occultata, preferendo in molti non esplicitare motivazioni e finalità, ma dichiarandone invece tutt’altre, che considerano evidentemente più palatabili dall’interlocutore. Onde la necessità, appunto, di scovare l’ “ideologico quotidiano” nascosto (di dargli, se si vuole, la caccia), nella convinzione che gli occultamenti di questo tipo rappresentino, nel grande gioco del potere, lo strumento di cui chi sta in alto si serve per impartire agli altri le più solenni fregature.

Un’altra trasmissione particolarmente interessante e’ “Esteri”, che va in onda dal lunedi’ al venerdi’ dalle 16.30 alle 17.00 e in replica dopo il gr delle 19.30:

Esteri ha l’ambizione di raccontare il mondo attraverso episodi e storie di persone che popolano il pianeta, non vuole essere un rotocalco, ma nemmeno uno spazio di approfondimenti “per esperti”. (…) C’è una particolare attenzione per le notizie che non trovano spazio nel panorama giornalistico italiano, a questo scopo sono state create delle rubriche dedicate a libri e dischi, alla rete internet, ai mass media stranieri e alle materie prime. Un altro cavallo di battaglia sono le notizie dal mondo del lavoro che cambia e si trasforma come ad esempio il fenomeno della “delocalizzazione”.

Di trasmissioni interessanti ce ne sarebbero molte altre, ma il post sta diventando una roba monster, per cui la smetto qui. Si e’ capito il messaggio? “Ascoltatela”.

One thought on “Spacciatori di buona informazione”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...